I nostri relatori/ Fabio Di Bella: “Here You Can oggi vuol dire che il basket avrà un posto nella tua vita”

  • di

Quando, nel 2011, il padre di Fabio Di Bella decise di aprire a Pavia la scuola di basket Here You Can, all’Open Day si presentò un solo ragazzino. “Bene, uno c’è. Cominciamo da lui” disse da imprenditore coraggioso qual era, innamorato di una idea. Sono passati meno di otto anni, e quell’unico ragazzino sono diventati 1200 giocatori, maschi e femmine e 50 istruttori. Tanto che Dibo, oramai allenatore dopo aver concluso un’importante carriera sportiva culminata con la partecipazione al Mondiale del 2006 con la Nazionale, dalla prossima stagione dovrà dedicarsi a tempo pieno e in modo professionale alla creatura di famiglia. Una storia fantastica che racconta come sia possibile ottenere grandi risultati col settore giovanile anche in un contesto geografico relativamente limitato.

Dibo però, adesso vuole alzare l’asticella: “Se Here You Can all’inizio voleva significare ‘qui tu puoi diventare un giocatore di pallacanestro’ ora vuol dire ‘qui il basket troverà una collocazione nella tua vita’, non importa se come giocatore, allenatore, genitore, insegnante, arbitro, dirigente o semplice tifoso. Per noi è diventato un lavoro manageriale, viste le necessità di una scuola di tali dimensioni, ma che vuole essere fatto diversamente, one on one con ciascuno dei nostri ragazzi. Noi conosciamo non solo il loro nome e cognome ma anche quello dei loro genitori. La particolarità del settore giovanile è che vengono insegnati dei grandi valori tecnici e umani mentre poi, usciti da qui, il mondo funziona in modo opposto e va contro questi principi. Ecco perché ho voluto dedicarmi ai giovani”.

Appuntamento a Meet The Best dove Di Bella tratterà questi argomenti e della sostenibilità di un progetto così ambizioso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.