Milano, 7 giugno: torna Next Generation Educational alle Finali Nazionali Under 18

  • di

Segnatevi questa data:  7 giugno 2019, venerdì. A Milano.  A Better Basketball, organizza un nuovo evento di Next Generation Educational, l’iniziativa della Lega Basket Serie A per monitorare la situazione scolastica e accademica dei giocatori italiani di pallacanestro e facilitare il loro successo negli studi durante la carriera sportiva. Dalle 10 alle 12, sul campo delle finali nazionali Under18 allestito a Palazzo Lombardia (via Melchiorre Gioia/via Galvani, zona Stazione Centrale) dal Comitato Regionale Lombardo della Fip, ABB organizza un workshop pubblico per portare direttamente ai ragazzi e alle ragazze impegnati nelle finali nazionali, l’esperienza diretta di chi ha ottenuto risultati in campo ma costruendosi nel contempo un percorso accademico o professionale al di fuori dello sport. E’ la seconda tappa di Next Generation Educational, dopo quella d’apertura dello scorso febbraio a Firenze (nella foto, Pippo Ricci, Federico Mussini e Nicola Natali a Firenze) di un percorso che la Lega Basket Serie A ha già annunciato per la stagione sportiva 2019-20 che culminerà con gli eventi LBA: la Supercoppa di Bari e le Final Eight di coppa Italia di Pesaro.

All’evento di Milano, al quale sono invitati tutti i giocatori, tecnici, dirigenti, genitori e appassionati che abbiamo il piacere di assistervi, condotto ancora del giornalista di Mediaset Mino Taveri, parteciperanno: Nicola Natali, giocatore della Openjob Metis di Varese, uno dei quattro giocatori LBA laureati; Mara Invernizzi, vicepresidente della Fip, già campionessa d’Italia con la Comense, oggi consulente finanziaria; Francesco Badocchi, giocatore-studente alla Virginia University, il primo italiano a vincere il titolo Ncaa, Matteo Zuretti, capo delle relazioni internazionali della Nba Players Association e Luca Lorenzon, coordinatore diplomi Sports e Major Events management dell’università Bocconi di Milano.

Un altro grande evento di A Better Basketball al quale siete tutti invitati senza formalità: presentatevi venerdì, siamo in campo coi ragazzi e, speriamo, con tutti voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.