[:it]Meet the best: la due giorni dell’Allianz Tower lascia un piccolo tesoro al basket[:]

  • di

[:it]A Better Basketball era partita da un sogno che si è realizzato l’8-9 settembre a Milano, quando nella spettacolare Allianz Tower di City Life ha avuto luogo “Meet the best”, il workshop ideato e realizzato dai tre fondatori di ABB, Andrea Bassani, Virginio Bernardi e Luca Chiabotti, su tre temi fondamentali per la crescita del basket italiano: la gestione di un club, lo scouting e la comunicazione.

Alla due giorni di lavori hanno partecipato 132 persone, tra le quali molti under 25, compresi gli ospiti delle istituzioni cestistiche, i vicepresidenti della Federazione Italiana Pallacanestro Gaetano Laguardia e Mara Invernizzi, il presidente della Lega Basket LBA Egidio Bianchi, il presidente dell’Usap Gianni Zappi, il vicepresidente della Giba Mario Boni, il c.t. della Nazionale femminile Marco Crespi.

Sono stati protagonisti di Meet the Best 16 relatori che hanno prodotto 13 ore di lezioni intense e appassionanti: ABB ringrazia ancora una volta per i loro apprezzatissimi interventi Nicola Alberani (d.s. Scandone Avellino), Daniele Baiesi (d.s. Bayern Monaco), Simone Casali (scout Brooklyn Nets Nba), Claudio Crippa (scout San Antonio Spurs Nba), Alessandro Dalla Salda (Amm. delegato Virtus Bologna), Mario Fioretti (ass. coach Olimpia Milano), Mario Ghiacci (g.m. Alma Trieste), Alessandro Mamoli, (giornalista Sky), Antonio Raimondi (responsabile editoriale Eurosport), Christos Stavropouos (g.m. Olympiacos Piero), Marco Tajana (Presidente Knights Legnano), Salvatore Trainotti (g.m. Aquila Trento), Flavio Tranquillo (Giornalista Sky), Andrea Trinchieri (head coach), Stefano Sardara (Presidente Dinamo Sassari), Paolo Vazzoler (presidente Treviso basket).

La sera del sabato ha portato il basket su un più alto livello espressivo con l’intervista di Flavio Tranquillo a due scrittori appassionati di sport come Francesco Piccolo, premio Strega 2014 con “Il desiderio di essere come tutti” e Gigi Riva, premiato dal Coni nel 2017 per “L’ultimo rigore di Faruk”.

ABB è stata felice di poter offrire il proprio palcoscenico ai giovani vincitori del contest “Commissioner for a day” che hanno lanciato idee e elaborato tesi sul futuro del basket italiano.

Con i tre ideatori-fondatori si è impegnato alla realizzazione del workshop uno staff di 7 persone. Straordinario è stato il contributo dei grandi professionisti che Allianz ha voluto fossero al fianco di ABB senza i quali nulla sarebbe stato possibile.

I ringraziamenti a tutti coloro che hanno dato vita, sul palco, in sala e dietro alle quinte al workshop, non sono però il comunicato finale di Meet the Best: l’appuntamento per tutti è sul sito www.abetterbasket.it e sui social di A Better Basketball per scoprire le nuove iniziative e come poter rivedere, o apprezzare per la prima volta, gli interventi dei relatori, da oggi un piccolo tesoro a disposizione della pallacanestro italiana.

 

 

 [:]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *